G Suite no profit

Il nostro Rotary Club si è recentemente dotato di questo sito internet, dove si trovano gli articoli sulle conviviali, temi di attualità, le pagine statiche e le utilià, come la stanza per le riunioni virtuali basata su Jitsi, una piattrafoma open source.

Da pochi giorni abbiamo attivato un account gratuito G Suite per il no profit.

Nello spirito di condivisione ho deciso di scrivere questo semplice tutorial per chi volesse attivare lo stesso servizio di Google.

I Rotary Club sono idonei alla richiesta di un account gratuito G Suite per il no profit.

Le altre associazioni possono vedere qui se rientrano nei parametri di G Suite per il no profit

Questo è un video tutorial su G Suite per il no profit

Per prima cosa ci si deve registrare su Techsoup, Google delega a Techsoup il controllo della eleggibilità della vostra associazione (FAQ).

Techsoup valuta la vostra richiesta e se siete idonei vi manda un TOKEN da usare nel processo di attivazione dell’acconut G Suite per il no profit

Finita la registrazione mandate via email all’indirizzo: customerservice@techsoup.it
1. Statuto
2. Atto Costitutivo
3. Autocertificazione
4. Docomento di assegnazione del codice fiscale
5. Carta di identita del legale rappresentante

Una volta ottenuto il TOKEN di convalida da Techsoup si può attivare definitivamente il proprio account Google per il no profit

Per ottenere un account G Suite per il no profit serve un dominio (sito internet)
Si fa la richiesta di un account qui
Vi verrà chiesto
1. un dominio nella vostra disponibilità
2. risposte a domande sulla composizione della vostra associazione
3. il nominativo del legale rappresentante della associazione
4. una email e telefono di riferimento

creerete una email (nome utente) con xxxx@vostrodominio e password relativa.

Vi verrà dato un codice di verifica della proprietà del vostro dominio da inserire nel DNS del vostro sito

Ora se avete inserito correttamente il codice nel DNS il vostro sito avrà come stato “verificato”
Serve anche il “TOKEN” di convalida rilasciato da Techsoup

Successivamente si attiveranno i servizi cdisponibili
1. G Suit per il no profit
2. Ad Grants per la promozione dei progetti o del sito
3. Google Earth e Maps
4. Canale YouTube

YouTube Giving è l’opzione che permette la raccolta fondi ma solo a queste condizioni:
Avere sede negli Stati Uniti, nel Regno Unito o in Canada
Avere almeno 100.000 iscritti
Aderire al Programma partner di YouTube
NON essere classificato come destinato ai bambini

Nota: potresti vedere raccolte fondi su alcuni canali che non soddisfano i criteri di idoneità menzionati. Abbiamo in programma di estendere la disponibilità di YouTube Giving in futuro.

In alternativa a YouTube Giving per una raccolta fondi si può usare Gofundme

Alberto Sorio

Potrebbero interessarti anche...